Prese di posizione

Novembre 2020 : L'ERPA ha inviato una lettera al Commissario UE per l'Agricoltura, nonché a diversi deputati, relatori ombra e rappresentanti permanenti, per chiedere un migliore riconoscimento e sostegno per la produzione di pollame rurale nella nuova PAC, in particolare tramite le raccomandazioni inviate agli Stati membri sui loro piani strategici (leggi la lettera dell'ERPA in inglese)

Ottobre 2020 : ERPA ha inviato una lettera alla Commissione Europea per chiedere l'estensione delle deroghe sull'utilizzo di pollastre allevate in modo non biologico per la produzione di uova e sull'uso del 5% massimo di mangimi proteici non biologici, a seguito del rinvio di 1 anno dell'attuazione del Regolamento (UE) 2018/848.

Marzo 2020 : ERPA ha contribuito alla consultazione pubblica sulla roadmap relativa alla strategia "Farm to Fork", richiamando le specificità della produzione avicola rurale che soddisfino tutti gli elementi presentati nella roadmap (cambiamento climatico, biodiversità, sostenibilità economica delle aziende agricole e degli allevatori, salute animale e benessere, informazioni per i consumatori...) (leggere il contributo in inglese)

Dicembre 2020 : ERPA ha preparato un modulo di registrazione per gli operatori non professionisti che detengono pollame rurale con l'obiettivo di armonizzare in tutti i paesi dell'UE l'attuazione della Legge sulla Salute Animale per quanto riguarda la registrazione obbligatoria per gli allevatori di pollame rurali non professionisti. Questo modulo è stato presentato durante una riunione del comitato consultivo per la salute degli animali (vedere la presentazione in inglese)

Luglio 2019 : ERPA ha partecipato allo studio condotto da una società indipendente per conto della Comunità europea (CE) sugli standard di marketing

 

Febbraio 2019 : ERPA ha espresso le sue posizioni sulla futura Politica agricola comune (PAC) nell'ambito dell'assemblea generale

 

2018 - 2019 : ERPA ha fornito numerosi contributi durante la riscrittura degli atti delegati e di esecuzione, nel quadro della Legge sulla salute degli animali

 

Ottobre 2018 : ERPA ha partecipato alla consultazione pubblica per gli Atti delegati e di attuazione del regolamento sul controllo richiedendo flessibilità in merito alla presenza di veterinari ufficiali per la conservazione di piccoli macelli (leggere il contributo in inglese)

Settembre 2018 : ERPA ha contribuito alle CE per atti secondari che definiscono le regole future per la produzione di pollame biologico (leggere il contributo in inglese)

Febbraio 2018 : ERPA ha redatto un documento di sintesi sul Regolamento (UE) 2017/625 sui controlli ufficiali e la presenza di veterinari nei macelli di pollame (leggere il contributo in inglese)

 

Febbraio 2018 : ERPA ha contribuito alla consultazione europea sul Regolamento di esecuzione della Commissione relativa al fine di fornire un’indicazione volontaria circa l’origine o provenienza degli alimenti - Regolamento (UE) 1169/2011 (leggere il contributo in inglese)

Novembre 2017 : ERPA ha realizzato 2 note di biosicurezza per gli allevatori di pollame rurali in Europa : semplice da capire , queste note richiamano i principi fondamentali da rispettare in un allevamento di pollame (scarica le schede)

Agosto 2017 : nomina da parte della CE dei membri del gruppo di esperti EGTOP per fornire consulenza tecnico sulla produzione biologica (decisione EU 2017/C 287/03)

Agosto 2017 : pubblicazione del regolamento europeo che definisce un criterio microbiologico su Campylobacter sulle carcasse di pollo da carne (regolamento EU 2017/1495)

Luglio 2017 : posizione ERPA sull’evoluzione degli standard di commercializzazione delle uova/tempo di confinamento in caso di influenza aviaria (leggere il contributo in inglese)

Giugno 2017 : accordo a tre Parlamento/Consiglio/ Commissione sul testo del futuro regolamento europeo sull’agricoltura biologica. Essere definitivamente convalidato dal Parlamento e dal Consiglio.

Giugno 2017 : ERPA partecipa al 1° incontro della piattaforma dell’UE sul Benessere degli animali (collegamento alla piattaforma)

Maggio 2017 : la partecipazione di un gruppo di lavoro ERPA dell’EFSA sulle contro l’influenza misure di biosicurezza aviaria, in qualità di esperto della produzione all’aperto e rurale.

 

Aprile 2017 : articolo su ERPA su ZOOTECNICA INTERNATIONAL (leggere l’articolo in inglese) - pag. 18

Marzo 2017 : presentazione del lavoro dell’ERPA sulla biosicurezza contro l’influenza aviaria nel pollame rurale al comitato consultivo Animal Health Advisory Committee (vedere la presentazione in inglese).

Febbraio 2017 : pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della decisione CE 2017/263 del 14 Febbraio 2017 che istituisce misure di attenuazione dei rischi e misure rafforzate di biosicurezza nonché sistemi di allarme rapido in relazione ai rischi provocati da uccelli selvatici per la trasmissione del virus dell’influenza aviaria ad alta patogenicità al pollame (decisione EU 2017/263)

Settembre 2016 : posizione ERPA sugli standard di marketing rivisti per uova e carne avicola.

L’ERPA ritiene, tuttavia, che sia essenziale preservare le regole, sui metodi di allevamento, sull’etichettatura, la limitazione dei termini e delle condizioni d’uso. In effetti, lo sviluppo di allevamenti alternativi negli ultimi 20 anni  è stato grazie alla normativa europea del 1991 che ha portato la segmentazione e l’etichettatura chiara, sarebbe molto pericoloso per queste produzioni rimettere in discussione l’esistente.

(nota posizione uova ; nota posizione pollame da carne - in inglese)

Dicembre 2015 : incontro ERPA con la DG SANTE. Richiesta adeguamento del regolamento europeo sulla salute del pollame rurale, e in particolare l’omogeneizzazione delle normative degli Stati membri sulla tracciabilità del pollame vivo.

Marzo 2014 : posizione ERPA sulle proposte di un nuovo regolamento europeo sull’agricoltura biologica (leggere il contributo in inglese).

Il commissario Dacian Ciolos ha presentato alla fine di Marzo 2014 la proposta per il nuovo regolamento della Commissione Europea in materia di agricoltura biologica, con il desiderio di rendere la legislazione piu’ efficace, piu’ adatta alla nuova realtà e per garantire la credibilità a lungo termine del settore. Questo progetto propone cambiamenti significativi per la produzione di pollame : fine delle fattorie miste, coltivazione del suolo aumentato al 60% per la produzione di mangime per pollame, obbligo di usare riproduttori biologici, accesso obbligatorio all’esterno per le pollastre in fase di svezzamento.etc…

Se ERPA è favorevole agli obbiettivi della Commissione, l’associazione ritiene che la proposta non permetta di mantenere l’attuale buon sviluppo della produzione di pollame biologico e non tenga conto della specifica storia locale dei vari settori biologici in Europa. ERPA presenta proposte di modifica del progetto per garantire che la produzione di pollame biologico possa continuare a crescere offrendo al tempo stesso prodotti di qualità ai consumatori con un forte rispetto per l’ambiente e il benessere degli animali.

Luglio 2013 : posizione ERPA sul progetto « from my farm » 

​(leggere il contributo in inglese).

Luglio 2013 : posizione ERPA nel quadro della consultazione pubblica per una revisione del regolamento quadro sull’agricoltura biologica.

ERPA ha inviato alla DG AGRI una posizione sull’impatto circa le opzioni proposte sul pollame e le uova bio e precisamente : la difficoltà di richiedere il 100% delle produzioni animali biologiche nelle aziende agricole tradizionalmente miste, l’impatto negativo  che avrebbe l’esigenza di riproduttori bio sulla produzione locale e la biodiversità genetica animale, e l’interesse di autorizzare gli aminoacidi da fermentazione per un alimentazione equilibrata con il 100% di materie prime locali.

Aprile 2013 : posizione ERPA sull’indicazione dell’origine delle carni di pollame (leggere il contributo in inglese).

SINTESI DELLE GRANDI POSIZIONI DI ERPA 

Benessere animale :

 

  • Il pollame rurale è un esempio positivo di produzioni in termini di benessere degli animali. Con una modalità di allevamento all’aperto e l’utilizzo di ceppi rustici a crescita lenta.

  • ERPA si oppone ad una etichettatura specifica poiché i metodi di allevamento già valutano il benessere degli animali.

 

Norme di commercializzazione di pollame e uova :

  • Nel pollame mantenendo gli standard esistenti, con controlli da parte di terzi

  • Nelle uova mantenendo gli standard esistenti, richiesta dei metodi di allevamento da parte di terzi e obbligo di contrassegnare le uova in allevamento.

Salute degli animali e biosicurezza delle Aziende Agricole :

  • Richiesta di adattamento del regolamento europeo sulla salute degli animali e controlli ufficiali per il pollame rurale.

  • ERPA lavora per la definizione e l’omogeneizzazione delle misure di biosicurezza per le aziende avicole rurali.

Avicoltura biologica :

  • Richiesta di una regolamentazione armonizzata per tutti i paesi europei, con un’applicazione identica da parte di tutti

  • Definizione di crescita lenta GMQ di 35g al giorno massimo.